L'informazione comunitaria per la Lunigiana
Convegno 5 maggio 2017 PDF Stampa E-mail

Il GAL Consorzio Lunigiana in collaborazione con la Regione Toscana organizza in data  5 maggio 2017 a Villafranca in Lunigiana il convegno "La misura LEADER in Lunigiana nel PSR Toscano".

Durante il convegno sarà presentata la programmazione PSR 2014/2020 e la nuova Strategia Integrata di Sviluppo Locale (SISL), i tematismi individuati, gli strumenti di animazione sul territorio, il raccordo con la programmazione locale, le opportunità offerte ai territori e ai diversi settori economici.

Programma del convegno

 
la Strategia di Sviluppo Locale della Lunigiana nella programmazione 2014-2020 PDF Stampa E-mail

Si informa che è stata approvata con delibera della Giunta Regione Toscana n. 1243 del 05/12/2016 la SISL predisposota dal GAL Consorzio Lungiana per la programmazione PSR 2014-2020


Allegati:

SISL GAL Lunigiana

Delibera Giunta Regione Toscana di approvazione n. 1243 del 05/12/2016

 
La nuova APP della Lunigiana PDF Stampa E-mail

Gentile Operatore,

LUNIGIANA TOSCANA, l'applicazione georeferenziata che guida i turisti alla scoperta della Lunigiana, è disponibile negli store Apple, Android e come sito web. Per inserire anche la sua struttura nell'app e nel portale sarà sufficiente cliccare nel link sottostante e compilare i campi richiesti.

THE NEW APP ABOUT LUNIGIANA

To providers,

LUNIGIANA TOSCANA is the geo-referenced app, which leads tourists to discover Lunigiana, and it is available in the Apple stores, Android stores and as website. To include its own structure in the app and in the portal it is enough to see the below link and complete the required fields.


http://www.lunigianatoscana.it/aggiungi-la-tua-struttura/


 
Un PIT per la Lunigiana PDF Stampa E-mail

Il termine di ritiro delle schede di manifestazione d'interesse

per il bando PIT è il 13/02/2017 alle ore 13:00.


“Progetti Integrati Territoriali”


Il GAL Lunigiana propone di presentare una progettualità condivisa dell’intero territorio lunigianese in ordine al bando PIT con scadenza il prossimo 24 febbraio 2017.

Il testo integrale del bando è recuperabile al seguente indirizzo:

http://www.regione.toscana.it/documents/10180/11927265/Bando+PIT+Allegato+A+coordinato+DEC+10657_2016.pdf/029292ec-b3c7-4f4b-bc91-097cfff5e442

Per tali ragioni tutti i soggetti pubblici, collettivi, imprese e associazioni sono invitati a partecipare agli incontri proposti al fine di stabilire attraverso un unico percorso progettuale (PIT) costituito da più misure del PSR, la realizzazione, in Lunigiana, di una serie di interventi coordinati finalizzati al miglioramento ambientale nonché alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici, anche mediante la valorizzazione del ruolo svolto dalle aziende agricole nella qualificazione ambientale del territorio.

A tal e riguardo è convocato un incontro per il giorno martedì 20 dicembre 2016 alle ore 16:00 presso la sede del GAL ad Aulla in via Gandhi 8.

Per la realizzazione di un PIT è previsto un numero minimo di 15 soggetti partecipanti, di cui almeno 12 partecipanti diretti.

Fra i partecipanti diretti è obbligatoria la presenza di almeno 10 agricoltori.

I progetti devono essere cantierabili al momento della presentazione della domanda di aiuto.

L’attivazione del PIT prevede che i soggetti pubblici e privati interessati al progetto si aggreghino attraverso l’adesione ad un Accordo Territoriale.


Gli obbiettivi della proposta di progetto da condividere per la Lunigiana sono i seguenti:


  • Dissesto idrogeologico: protezione del territorio dal dissesto idrogeologico, ai fini di una maggiore resilienza ai cambiamenti climatici;
  • Paesaggio: mantenimento o ripristino della diversità del mosaico ambientale tipico del paesaggio rurale toscano, recupero di aree degradate per dissesto o abbandono, salvaguardia del paesaggio storico in aree di particolare pregio;
  • Gestione e tutela delle risorse idriche: diversificazione degli approvvigionamenti, risparmio idrico, miglioramento della gestione delle acque e tutela dei corpi idrici;
  • Biodiversità: miglioramento dello stato di conservazione delle aree Rete Natura 2000 e delle altre aree ad alto valore naturalistico;
  • Realizzazione di recinzioni e altre attrezzature: per rendere compatibile, in particolar modo nelle aree protette e negli ecosistemi naturali o rinaturalizzati, l'attività agricola e di allevamento con la tutela della fauna selvatica, con particolare interesse alle specie in via di estinzione, come il lupo e gli ungulati;
  • Cooperazione di filiera: creazione di nuove forme di cooperazione commerciale tra piccoli operatori indipendenti nelle filiere agroalimentari, con lo scopo di raggiungere economie di scala non raggiungibili isolatamente, per organizzare processi di lavoro comuni anche attraverso la condivisione di impianti e risorse.
  • Sviluppare nuove forme di vendita: per avvicinare i produttori di base ai consumatori finali per accrescere e consolidare la competitività dell'imprese agricole promuovendo e valorizzando a raggio locale le produzioni commercializzate in forma aggregata;
  • Azioni di animazione e condivisione delle conoscenze: tra i diversi attori del territorio su specifiche problematiche ambientali per l'approfondimento conoscitivo delle stesse e l'individuazione di azioni coordinate idonee per la loro situazione con progettazione di iniziative integrate finalizzate al raggiungimento degli obbiettivi ambientali e climatici tramite accordi di cooperazione territoriale,dove vi sia la condivisione degli interventi da realizzare da parte dei vari soggetti partecipanti;


L'investimento del PIT va da un minimo di 500.000€  a un massimo di 3.000.000€


Testo Avviso Pubblico dell'iniziativa


Moduli da utilizzare per l'inoltro delle proprie proposte al GAL:


 

Chi è online

 6 visitatori online